Il fortino resiste

23 Febbraio 2013

Con un pareggio per 3-3 raggiunto all’ultimo minuto, il Carignano prosegue la sua rincorsa per l’abbandono dell’ultimo posto in classifica, mantenendo così anche l’imbattibilità casalinga nel girone di ritorno.

Dopo essere andati in vantaggio con un gol bellissimo di Riccardo Barile, mandato a rete da uno stupendo e precisissimo lancio di almeno 40 metri di Federico Caccia, ci siamo fatti raggiungere e superare da un Pieve Ligure essenziale, ordinato (ma non certo irresistibile) al quale abbiamo regalato letteralmente il finale del primo tempo.

Non paghi, ci siamo ripresentati in campo con la testa ancora al calduccio negli spogliatoi, continuando ad essere poco concentrati, lasciando il campo agli avversari (terzo gol ospite su un tiro deviato sfortunatamente da un nostro difensore).

Poi, dopo qualche “urlaccio” benefico dalla panchina, finalmente si è riaccesa la lampadina e abbiamo ricominciato a giocare a calcio, con la stessa determinazione vista nelle ultime partite, con il risultato di riuscire ad accorciare le distanze con una punizione-gol di Federico Caccia battuta dalla nostra tre quarti, sfiorata in aria dal ciuffo biondo di Guglielmone che, con il suo movimento, ha ingannato il portiere.

In pieno recupero pareggio meritato, su azione di calcio d’angolo e colpo di testa vincente di Federico Savoldelli.

Partita molto corretta, giocata sotto la neve che, una volta di più, ci ha fatto capire che se ci crediamo e scendiamo in campo con la giusta carica, possiamo giocarcela alla pari con tutti.

Adesso è arrivato il momento di dimostrare che anche fuori casa siamo in grado di dire la nostra, di essere diventati finalmente una “squadra” ed un vero “gruppo”.

Appuntamento quindi per sabato prossimo, a Multedo, contro il Multedo 1930 con il rispetto per la forza dell’avversario, ma senza paura e a testa alta.

Forza Ragazzi! Forza Carignano!