E´ iniziato il campionato

19 Ottobre 2014

Ieri pomeriggio, ma causa il ritardo dell'arbitro è diventato praticamente ieri sera è iniziato il ns. campionato contro il Rapallo Ruentes; la partita è terminata 2 a 2, abbiamo giocato benino, abbiamo mosso la classifica, siamo andati due volte sotto, per due volte abbiamo recuperato, c'è ancora qualcosa da sistemare ma l'ossatura della squadra sembra solida, concreta; lo staff tecnico ha fatto un buon lavoro, i nuovi arrivi dal S.Eusebio sono integratissimi, oggi uno di loro ha segnato il gol del primo pareggio e moltissimi erano i convocati.
La partita ( iniziata con 45 minuti di ritardo per mancanza dell'arbitro,"sta arrivando in bus","sta arrivando in taxi", il controllo delle distinte e dei cartellini/documenti fatto dall'arbitro della partita appena finita, controllo ulteriore negli spogliatoi fatto da un inviato dalla Federazione e finalmente si parte; giochiamo abbastanza bene la palla, anche a terra, sicuramente non subiamo, anzi, ma ...... intorno al quarto d'ora Lore Campanella, in campo dal 1° minuto per l'infortunio riportato da Ricki Gandolfi nell'interminabile riscaldamento pre-partita, anticipava l'attaccante avversario che puntava alla porta su un lancio lungo dalle retrovie deviando la palla in corner e poi sullo slancio dell'uscita a terra veniva a contatto con la punta avversaria; calcio di rigore, proteste vibranti, volano tante parole, parecchie di troppo e così la ns. panchina tecnico/dirigenziale si accorcia.
Reagiamo però bene, anche con la testa e in meno di 5 minuti Vittorio Bertorello, una new entry, crede in un bel lancio di Umbo Montefiori, si incunea sul vertice destro dell'area ospite e brucia sul tempo il difensore; gran rasoterra bello secco a incrociare sul palo opposto e gran festa in campo per questo primo gol stagionale, qualche occasione per parte e si va al riposo con la consapevolezza di essersela giocata, a tratti anche bene e sicuramente da pari a pari; è la prima partita, da quando è nata la Società, che la squadra Juniores del Carignano affronta in un campionato regionale, in precedenza sempre campionati provinciali di cui uno anche vinto, direi tre anni fa.
Si ricomincia con Filo Tassara che entra per Ale Pappadà rimasto contuso alla testa a pochi minuti dalla fine del 1° tempo in uno scontro aereo con un avversario; dopo un paio di minuti il patatrac: una palla che attraversa la ns. area di rigore viene un pò sottovalutata, viene guardata in semicatalessi da praticamente tutta la difesa finchè un avversario, quasi incredulo per tanta generosità, ci trafigge come dei polli.
Un pò di affanno, la difficoltà per riprendersi da un colpo così a freddo e poi, un altro cambio con Fra Santolini che entra per il bomber del momentaneo pareggio, Vittorio Bertorello, la squadra comincia a crescere, abbiamo un occasionissima ma non la sfruttiamo; premiamo e su una punizione in attacco calciata da Fede Falchero l'altro Fede, Solari, di testa impegna il portiere che respinge come può, Umbo rimette in mezzo dal fondo, sono tutti e due i suoi gli assist dei ns. gol odierni, Fra Santolini è il più reattivo di tutti e insacca di prepotenza.
Ancora qualche occasione per parte, una veramente grossa per loro, tutte sprecate; ancora un cambio con Cesare Roncaglia che subentra a Umbo, vero assist-man, stanchissimo per l'impegno profuso; andiamo in superiorità numerica ma non ne approfittiamo anzi, corriamo ancora un ultimo grosso rischio; un bravo a Lore Campanella autore di numerose uscite aeree e a terra e sempre deciso nel comandare la difesa.
Termina così, all'insegna del vecchio e del nuovo, Fra Santolini nel Carignano da un sacco di tempo, dagli inizi da portiere al gol, pesantissimo di ieri, e Vittorio Bertorello uno dei dieci bravissimi ragazzi arrivati in blocco dal S.Eusebio, sempre puntuali e precisi e motivatissimi; oggi ce n'erano 4 dall'inizio, Simo Iacovino,Ale Pappadà, Fede Solari e Vittorio Bertorello; Cesare Roncaglia è entrato nel finale, Ema Gaggero e Filippo Terranova sono rimasti in panca ma hanno condiviso con grande intensità lo svolgimento della partita.
Molto belle e significative le visite nell'interminabile prepartita di Ricki Barile, voglia di ritornare, e di Mago Magazzini fermo per problemi fisici; abbracci sinceri e la testimonianza del ricordo bellissimo di una stagione piena di soddisfazioni passata in un gruppo bellissimo; sugli spalti anche Edo Traverso, fermo per squalifica dallo scorso campionato con il S. Eusebio; mi scuso se non ho visto, dal campo, qualche altro.
Prossimo appuntamento sabato prossimo a Sori contro Camogli-Avegno-Golfo Paradiso.
Buona domenica a tutti


Aldo