STORIA "VERA" DA.. CARIGNANO.

26 Aprile 2014

Sabato scorso poco dopo le 8,00, lo staff del Carignano è già attivo "all'alba", mi chiama mister Gerri per comunicarmi di aver ricevuto notizia di due ulteriori defezioni per la partita del tardo pomeriggio contro il Torriglia per la quale eravamo già in braghe di tela : in parole povere sabato mattina eravamo rimasti in 11 contati con 1portiere, parecchi difensori, 2 centrocampisti, 1 esterno e 1 punta, niente male veramente......... !
Gli chiedo se aveva qualche remora circa la mia idea di sentire quei 3 o 4 desasparecidos che da mesi non si facevano vedere per vari motivi e problemi e avuto il suo ok ho cercato di contattarli.
In tarda mattinata mi chiama Gae Spigno reduce da uno stop forzato per problemi di schiena e per una recente frattura alla mano dandomi la sua disponibilità facendomi presente che la condizione atletica era quel che era; poco più tardi si fa vivo, molto correttamente, Daniele Verderame che da 3 mesi non veniva più avendo trovato un lavoro fisso che lo impegna anche il sabato pomeriggio dicendomi: "ben volentieri ma non posso, lavoro"; silenzio dagli altri contattati; morale: siamo diventati 12, meglio che niente !
Chi lasciare in panca? il redivivo Gae che però è una vera punta o un difensore, magari in diffida, da non rischiare per averlo poi a disposizione per l'ultima, importante, contro il Pieve? Consulto e disco verde da subito per Gae.
Grandi feste per Gae nello spogliatoio prima dell'inizio e si parte, con il piede giusto: dopo 3 minuti siamo già in vantaggio grazie all'ennesimo gol di Riki Barile che conquista palla sulla fascia dx, converge verso il centro e con un gran diagonale insacca sul palo opposto.
Una decina di minuti dopo, in un contrasto aereo, Lore Risso rimedia una gran botta, involontaria, al naso, perde parecchio sangue e viene portato via in ambulanza, frattura; entra Fra Tripodi e in panca Marti, out per infortunio al ginocchio rimediato nell'amichevole di due giorni prima con la 1° squadra, incita i compagni,scatta foto e registra qualche spezzone.
Verso la metà del primo tempo bell'assist di Gae per Filo Tassara, oggi schiarato punta, che insacca portandoci sul 2 a 0; Mago gioca più arretrato e fà il 3° centrocampista dando man forte a Umbo Montefiori e a Fede Falchero; al 30° Gae con una gran botta dal limite che si insacca festeggia il suo rientro nei ranghi; il Torriglia ci mette l'anima, hanno quasi mezza squadra sottoleva con dei '97 e anche qualche '98 con due-tre "chioccie" sui vent'anni; vanno vicini al gol colpendo la traversa e si impegnano tantissimo e molto correttamente, bravi davvero!
Nella ripresa, subito all'inizio Filo vince un tackle, entra in area e centra la traversa; sulla ribattuta Gae si fa trovare pronto e raddoppia il suo bottino personale; in questo frangente Filo cade malamente sulla mano sinistra e si frattura il pollice, stringe i denti, continua come può, viene ammonito perchè beccato dall'arbitro con il ghiaccio in campo ma tiene duro e porta a termine stoicamente la partita, poi anche lui al Pronto Soccorso a raggiungere Lorenzo.
Auguri di tutto cuore a entrambi di schivare una fastidiosa operazione, nei prossimi giorni ne sapranno di più.
Dopo 5 minuti corner dalla sinistra con Gae che appostato sul 2° palo incorna e insacca, gioia incontenibile e corsa pazza verso il centrocampo inseguito dai compagni; due minuti dopo Gae, che rientro !, addomestica di petto una palla alta e dopo aver superato il portiere in uscita sigla il suo 4° gol, storie da Carignano come già detto.
A metà ripresa Civa che nel frattempo sta giocando un po più avanzato conquista una punizione dal limite per un fallo su una sua percussione "alla Santolini", chiede ai compagni e al mister il permesso di batterla e, "caricato il cannone" sigla un eurogol con una gran botta che supera la barriera e si insacca a fil di palo; il tutto viene ripreso da Roncan che poi fa girare la prodezza su Facebook.
Alla mezz'ora Riki Barile confeziona da destra un assist al limite dell'area di rigore avversaria per Fra Tripodi che in azione di sganciamento conclude incrociando rasoterra sul palo opposto.
Ma non è ancora finita perchè il Torriglia a 3 minuti dal termine segna il gol della bandiera su rigore per un fallo in area di Tripo su una loro punta e Riki Barile proprio al 90° su un lungo rilancio anticipa il difensore, entra in area aggirando il portiere in uscita e depone nel sacco il suo 19° centro stagionale.
Sabato si chiude a Bogliasco contro il Pieve adesso staccato di 4 punti e quindi comunque sotto di noi nella classifica finale; in caso di ns. vittoria, toccatina agli attributi, si andrebbe a 40 punti dove c'è adesso l'Anpi che chiuderà domenica mattina in trasferta contro la Nuova Oregina; a 39 la Rivarolese che avrà l'ultima contro il Genova Football B che sinora le ha vinte tutte con soli due pareggi.
Vedremo come andrà a finire ma sicuramente, pur avendo potuto far meglio e aver buttato via dei punti in maniera assurda, i ns. ragazzi hanno disputato un bellissimo campionato e soprattutto hanno dimostrato uno spirito di squadra encomiabile, si sono sempre incitati l'un l'altro e non si sono mai creati dissapori e tensioni fra loro, anzi !
Sperando in una bella giornata cerchiamo di essere numerosi sabato a Bogliasco sugli spalti per incitarli nell'ultima sfida per poi festeggiarli e applaudirli,comunque vada col Pieve, facendogli sentire il ns. GRAZIE, BRAVISSIMI !;
stesso GRAZIE, BRAVISSIMI a Gerri, a suo fratello Massimo, all'altro Massimo, Roffi e a Franco, che per tutta la stagione e per sola "passionaccia" si sono prodigati negli allenamenti e a bordo campo, senza alcuna ricompensa di carattere economico ma con la consapevolezza di essere parte integrante di un gran bel gruppo.
Ciao a tutti e buon 1° Maggio
Aldo;