Derby con ANPI

25 Gennaio 2014

DERBY CON ANPI, RAGGIUNTI E "ASFALTATI", BRAVISSIMI MA.......... !!

Ciao a tutti, ieri sera con finale di partita da dimenticare, i ns. ragazzi hanno disputato forse la miglior partita del Campionato annientando letteralmente l'Anpi, raggiunta in classifica, e scavalcando il Pieve Ligure.
Veniamo da una striscia di risultati fantastica; a parte la partita con il Genova Football Club, fuori classifica, abbiamo inanellato una serie di 7 risultati utili consecutivi, con 6 vittorie e un unico pareggio con La Genovese, allla 1° di ritorno, leader reale del Campionato; la prima squadra che ci sopravanza è il Borgoratti, a 3 punti, che incontrremo tra due settimane in casa dopo la durissima prossima trasferta i n casa della Fulgor, seconda in classifica; giocando come ieri siamo nella condizione di fare un grossissimo risultato ma bisogna esserci con la testa sempre, anche sin dopo il 90°, come la partita di ieri dovrebbe insegnarci.
La partita: ci complichiamo subito la vita perchè pur partendo bene dopo nemmeno dieci minuti siamo già sotto di un gol,
palla alta e "molla" che arriva sul limite della ns. area di rigore, intervento di testa molto approssimativo che la depone sui piedi degli avversari, passaggio in area e la frittata ..... é servita.
Reagiamo immediatamente e anche bene, la palla gira, si vede del bel gioco e intorno al 22° Luca Salucci, al suo rientro dopo due turni di squalifica per una gran sciocchezza contro il Pieve, viene letteralmente affondato in area, rigore netto e poteva anche starci tutto un cartellino che Riky Barile realizza con una gran botta centrale.
Finiamo il primo tempo sempre all'attacco, il possesso palla è quasi sempre ns., giochiamo bene ma non riusciamo a raddoppiare; intanto Vittorio Civardi, bellissima partita la sua a parte la scelleratezza finale, rimedia un giallo e va in squalifica in quanto diffidato.
Si riparte con un minimo di appannamento nei primissimi minuti per poi riprendere in mano gioco e partita, subiamo un fallo al limite dell'area, uno dei tantissimi, la sfilza degli ammoniti dell'Anpi alla fine sarà lunghissima; Luca Salucci, anche lui autore di una prova super, sistema la sfera e carica il destro, gran bordata che aggira la barriera e si insacca nell'angolo alla destra del portiere, grandissimo gol e grandissimo entusiasmo in campo e fuori dove i tifosi avversari incominciamo a dare segni di insofferenza per ogni decisione arbitrale passando anche a insulti di tipo personale; in campo il clima si surriscalda e i fallacci, soprattutto dall'altra parte abbondano; esce Nico Vrrrina, anche perchè in diffida, che dopo un inizio un pò incerto ha ripreso quota e ha fatto la sua parte molto bene rimpiazzato da Filo Tassara che va a sinistra con Civa, un vero gladiatore che si sposta a destra, in mezzo buonissima gara di Lollo Alloisio al rientro e di Fra Tripodi, tutti e due in diffida e entrammbi indenni da gialli e quindi pronti per la prossima battaglia; dietro Lore Campanella ha dato sicurezza al reparto per tutta la partita.
Centrocampo di gran spessore e qualità con un tostissimo
Marti Roncan, Fede Falchero anche questa volta dall'inizio e che autorevolezza sino all'uscita per problemi fisici con subentro di Umbo Montefiori cui è stato concesso di rifiatare un pò dopo una sequenza infinita di partite da titolare e subito entrato in clima partita, incandescente; per finire un Salucci veramente "imponente".
A destra il grande capitano Riky Barile per l'ennesima volta autore di una doppietta, suo il terzo gol intorno alla mezz'ora,
arrivato a quota quindici in classifica cannonieri, a sinistra Dani Verderame che ha cantato e portato la croce facendo dannare la difesa avversaria e in mezzo Mago Magazzini che ha giocato un sacco di palloni, ha fatto salire la squadra e ha sfiorato il successo personale.
Nel finale esce Mago cui subentra Pietro Caprotti che dopo 2-3 su una ripartenza si invola e sigla il quarto gol, quello della sicurezza e del trionfo; gli avversari proprio non ci stanno, entra anche Tommy Dufour per Barile, e anzichè reagire sportivamente trasformano la partita in corrida, falli veramente duri, provocazioni fisiche e verbali continue, Salucci si becca uno schiaffone a gioco fermo davanti alla panchina avversaria, l'arbitro coperto non vede e la panchina dell'Anpi fa bellamente finta di nulla; scoppia il putiferio, in campo succede di tutto, entrano le panchine e gli staff, cerchiamo di calmare i più agitati, Luca soprattutto per non fargli ripetere la scelleratezza contro il Pieve dove in vantaggio di 5 a 1 reagiva platealmente rimediando espulsione e doppio turno di squalifica.
Quasi dieci minuti di casino totale, due espulsi tra gli avversari, il mister e un giocatore o per proteste o per comportamento non regolamentare; faticosamente si riprende e dopo un minuto triplice fischio con un clima incandescente in campo e fuori; volano insulti e spintoni anche in tribuna dove partono anche alcuni cazzotti; due dei ns., Vittorio e Umbo perdono la testa e si scagliano contro la recinzione, rosso anche per loro, a partita terminata, queste sono delle cazzate enormi che non possono essere giustificate da nessuna provocazione, anche pesantissima.
Bellissima partita rovinata da un finale scellerato; é fondamentale che tutti mantengano la calma, i ragazzi ma anche e soprattutto chi li guida; non possiamo e non dobbiamo permetterci di cercarci da soli dei problemi in più; la squadra è cresciuta tantissimo sotto il profilo del gioco e ora è il momento, non più differibile, di farlo anche con la testa; abbiamo i mezzi per fare un bellissimo girone di ritorno manon è pensabile raccattare squalifiche a partite già praticamente vinte per non saper gestire le provocazioni avversarie.
Buona serata e buona settimana a tutti con la speranza che già da domani sera ci facciamo una bella riflessione comune con il fermo proposito di non cascare più in certe trappole e di mantenere, tutti, i nervi ben saldi.
Alla prossima
Aldo